Author - adminahochannel

ALGHERO: SEQUESTRANO E AGGREDISCONO UN COETANO. ARRESTATI DAI CARABINIERI

I Carabinieri della Compagnia di Alghero (SS), hanno arrestato un 25enne ed un 26enne – entrambi di Alghero (SS) e già noti alle Forze dell’Ordine – in esecuzione di un’ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia cautelare in carcere e domiciliare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Sassari, in accoglimento della richiesta avanzata dalla locale Procura della Repubblica per il reato di Sequestro di persona aggravata in concorso, tentata estorsione e lesioni.

L’indagine trae spunto dalla denuncia sporta la scorsa settimana da un giovane algherese il quale, con ecchimosi al volto e al corpo, aveva confidato ai militari dell’Arma di essere stato vittima di un’aggressione da parte di due soggetti a lui noti, in ragione di un credito di droga vantato proprio da questi ultimi.

La ricostruzione della dinamica ha quindi consentito al Nucleo Operativo e Radiomobile di  raccogliere gli elementi necessari affinché la Procura della Repubblica di Sassari potesse avanzare la richiesta di misura applicata proprio nel ieri pomeriggio, a carico di due soggetti già noti alle Autorità.

L’evento criminoso, oggetto dell’operazione di polizia giudiziaria, si è svolto il 25 ottobre u.s. allorquando i due sequestratori, dopo aver costretto la vittima a salire a bordo della loro autovettura, l’hanno condotta in una sperduta località di campagna. In quel luogo il giovane algherese è stato prima aggredito violentemente al volto e al corpo e poi minacciato di morte: lo scopo del sequestro e del successivo pestaggio riguardava proprio un debito di 300 euro, collegato all’approvvigionamento di una serie di dosi di sostanza stupefacente.

La Stazione Carabinieri di Villanova Monteleone ed il Nucleo Operativo e Radiomobile, dando quindi seguito all’ordine di cattura del Tribunale di Sassari, hanno immediatamente individuato i responsabili assicurandoli alla giustizia. Ma non solo. Durante le fasi della perquisizione locale svolta nei confronti di uno degli arrestati,  i militari hanno individuato e sottoposto a sequestro ulteriore sostanza stupefacente del tipo marijuana, evidentemente prossima ad essere venduta per le strade della città.

Read More

Igiene Urbana, lotta agli incivili. Aumentano i controlli e raddoppiano le sanzioni per i depositi fuori norma.

Ripulita una discarica sulla Alghero – Bosa ( foto )

Dal 21 ottobre aumenteranno i controlli sulla corretta differenziazione dei rifiuti. L’Assessorato all’Ambiente e azienda appaltatrice del servizio ritengono che sul positivo andamento della raccolta differenziata ci siano ancora margini importanti di miglioramento. Il 72% di percentuale registrato nel mese di settembre grazie all’impegno di cittadini, uffici comunali, impresa, accorgimenti introdotti dall’Assessorato, rappresenta uno stimolo ad intervenire su alcuni errori che inficiano sul risultato della qualità della raccolta differenziata.

Si lavora quindi per prevenire comportamenti adottati da chi continua a conferire i rifiuti utilizzando buste nere, vietate dal regolamento di igiene urbana e su chi non differenzia bene i rifiuti, conferendo nel secco rifiuti invece recuperabili.

Si partirà con i controlli nella zona di S. Agostino. Intanto la giunta ha deliberato l’ inasprimento delle sanzioni, raddoppiandole, per chi non rispetta le regole sulla gestione dei rifiuti urbani, portando gli importi fino a 500 euro per chi trasgredisce.

Proprio oggi il settore Ambiente del Comune di Alghero è dovuto intervenire nella litoranea Alghero-Bosa per la presenza di numerosi ingombranti abbandonati lungo la strada, tra cui residui di Eternit che saranno rimosso nel più breve tempo possibile a seguito di specifico affidamento necessario per la tipologia di rifiuto.

Tali situazioni sono intollerabili e gli incivili troveranno presto un forte segnale da parte degli organi preposti al controllo – spiega l’Assessore all’Ambiente Andrea Montis – e al fine invece di agevolare quella parte di cittadinanza che vuole rispettare le regole presto attiveremo delle iniziative per facilitare il conferimento dei rifiuti ingombranti ( servizio che purtroppo è stato notevolmente ridimensionato nell’anno 2018)”. A breve verrà predisposto un calendario per stabilire la sosta dei mezzi di raccolta in giornate specifiche in quelle zone fisicamente piu’ distanti dagli Ecocentri di Ungias e Galboneddu -( Maristella Guardia Grande S. Maria La Palma- Sa Segada) permettendo così a tutti di poter conferire agevolmente ed evitando abbandoni incontrollati”.

Sempre in questi giorni anche l’Anas ha finalmente dato avvio all’opera di Pulizia delle strade di  propria competenza che conducono alla città rimuovendo innumerevoli quantità di  rifiuti.  Presto sarà la volta delle provinciali  per cui son già stati richiesti i dovuti interventi. “L’Amministrazione – conclude Andrea Montis – si sta attivando con impegno, e ciò deriva anche dalle numerose segnalazioni che i cittadini stessi o gli organi di stampa  locali fanno pervenire, in una battaglia all’inciviltà che prende sempre più piede, e per cui mi sento di ringraziarli pubblicamente, tutti, per la preziosa collaborazione”. 

Read More

ALGHERO: RAPINA IN CENTRO AI DANNI DI UN ALGHERESE. CARABINIERI ARRESTANO UN 30ENNE.

I Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Alghero hanno arrestato M.W., di 30 anni, algherese e già noto alle Forze dell’Ordine, per essersi reso autore di una violenta rapina occorsa la scorsa notte ai danni di un 63enne, anche lui di Alghero.

L’arrestato, nei pressi di un noto bar del centro cittadino, dopo aver aggredito la vittima ed essersi impossessato della sua autovettura, si è allontanato celermente a bordo del mezzo, nel vano tentativo di far perdere le proprie tracce.

L’immediata segnalazione del fatto al 112 da parte di alcuni passanti, consentiva ai militari dell’Aliquota Radiomobile di intervenire prontamente sul posto. In quel luogo, dopo aver fornito i primi soccorsi alla vittima – successivamente ricoverata in prognosi riservata per trauma cranico-facciale – si sono posti all’immediata ricerca dell’assalitore.

Proprio la lucida ed immediata collaborazione di alcuni passanti ha consentito ai militari dell’Arma di indirizzare le ricerche dell’interessato il quale, individuato solo dopo pochi minuti ancora a bordo del veicolo, è stato dichiarato in stato di arresto con l’accusa di rapina e lesioni aggravate.

Il giudizio direttissimo, celebrato nella mattinata odierna presso il Tribunale di Sassari, si è concluso con la convalida dell’arresto e la successiva applicazione, sempre nei confronti dell’interessato, della misura cautelare della custodia in carcere presso la locale Casa Circondariale.

Read More