AEROPORTO DI ALGHERO, TEDDE (F.I): +70MILA rispetto al 2017 ma -277MILA RISPETTO AL 2015

AEROPORTO DI ALGHERO, TEDDE (F.I): +70MILA rispetto al 2017 ma   -277MILA RISPETTO AL 2015. NUMERI SIGNIFICATIVI MA NON CONFORTANTI CERTIFICANO GLI ERRORI COMPIUTI NEL MANCATO SOSTEGNO AL TRAFFICO LOW COST

Alghero, 06 dicembre 2019 – “Numeri significativi, ma non confortanti.”. Così l’ex sindaco di Alghero commenta le dichiarazioni del management della Sogeaal sui 1,4 milioni di passeggeri previsti nel 2019, con un saldo positivo di 70mila viaggiatori rispetto al 2017 e 25mila rispetto al 2018. “Ancora una volta è la Ryanair a trainare l’aeroporto di Alghero, che ha incrementato i voli nel periodo invernale del 60%. Questa è la prova dell’errore da matita blu fatto dalla Giunta Pigliaru nel mettere di fatto alla porta il vettore low cost, abbandonando letteralmente il sostegno al traffico secondo le linee guida dell’Unione Europea e con l’applicazione dei principi dell’operatore in una economia di mercato così come noi chiedevamo a gran voce.”  Secondo Tedde occorre tenere la guardia alta. Molto alta. Mancano all’appello 277mila passeggeri rispetto al 2015, allorché la Giunta Regionale avviò l’abbandono dello scalo algherese.  Tedde rileva anche che per quanto attiene agli investimenti per l’ammodernamento della struttura non ci si possa basare esclusivamente o quasi sui fondi pubblici che attendevano da anni di essere impiegati. “Giungono segnali di inizio di un nuovo corso. Che debbono però acquistare corpo con attenzione della gestione aeroportuale verso le esigenze del territorio e della Giunta Regionale verso una collaborazione stretta e proficua con la società di gestione. Noi continueremo a vigilare nell’interesse dei cittadini –chiude Tedde-.”